Accogliamo la sfida!

Libia, l’appello del Papa: garantire l’incolumità dei civili

Libia, l’appello del Papa: garantire l’incolumità dei civili

22 marzo 2011

E’ una manifestazione di vicinanza alla popolazione libica quella esternata da papa Benedetto XVI.  Il pontefice ha detto di seguire con estrema apprensione le ultime notizie provenienti dal Nordafrica e ha fatto esplicita richiesta affinchè, nel corso del conflitto in atto, sia sempre prioritaria la salvaguardia dei civili. Il Papa ha pregato per “coloro che sono coinvolti nella drammatica situazione” della Libia e ha rivolto “un pressante appello a quanti hanno responsabilità politiche e militari, perché abbiano a cuore, anzitutto, l’incolumità e la sicurezza dei cittadini e garantiscano l’accesso ai soccorsi umanitari”.

1 commento

  1. Umberto Moletti /

    Ritengo necessario accettare solo gli stranieri di cui sia certa l’identità e solo se effettivamente fuggono da persecuzioni politiche. Padova, la sua provincia ed altre città limitrofe sono invase da delinquebti stranieri che spacciano droga, cioè la morte, e delinquono. Molte zone urbane non sono sicure, noi italiani siamo spesso alla mercè e succobi dei clandestini. Difendiamo la nostra libertà, le nostre tradizioni, la nostra sicurezza e la nostra cultura cristiana, sufficit la nostra delinquenza.

Lascia un commento